Fahrenheit 451

Fahrenheit 451

Fahrenheit 451

In quest’articolo vi racconterò la trama di Fahrenheit 451.

E un libro che ho letto di recente e spero che il libro se mai dopo il mio articolo vorrete leggerlo, vi piaccia.

 

Fahrenheit 451
Fahrenheit 451

Ray Bradbury  ha scritto Fahrenheit  alla fine del 1900.

Il libro che vi sto raccontando è una storia ambientata nel futuro, non si dice precisamente quando, e il protagonista è un pompiere.

La società di quel tempo voleva che le persone fossero sempre felici e che non pensassero ,e per queste ragioni i pompieri avevano il compito di bruciare i libri.

I pompieri bruciavano i libri perché i libri fanno pensare le persone e loro volevano che le persone non pensassero.

Montag è inizia a farsi domande su se stesso e sulla società dopo l’incontro con una ragazza, Clarisse,che inizia a fargli delle domande che lui non si era mai fatto e gli fa notare delle cose che lui non aveva mai notato.

Il pompiere un giorno, dopo che una donna decide di bruciare insieme ai libri, decide di rubare i libri, perché lui vuole capire cosa spinge le persone ad uccidersi per dei libri.

Lui  un giorno incontra un uomo , Faber, che stava leggendo un libro.

Allora decide di parlare con lui per capire come fare a far in modo che le persone ricomincino a leggere.

In quel tempo stava per cominciare una guerra nucleare, e Montag e Faber pensavano che con la guerra le persone avrebbero ricominciato a pensare.

Montag e Faber pensavano che con le bombe tutta la tecnologia che la società usava per fare in modo che le persone non pensassero sarebbero sparite.

Non aggiungo altro riguardo alla trama, se volete sapere altro dovreste leggere il libro.

Di questo libro mi è piaciuto molto il messaggio che manda, invece non mi è piaciuto molto il modo in cui è scritto: il libro ha un linguaggio difficile da capire .

Spero che l’articolo vi sia piaciuto e vi sia stato utile

 

About wp_1443481

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Le Parole di Maddalena

Iscriviti alla mia mailing list per essere sempre informato sui nuovi articoli

Grazie per l'iscrizione

Opps c'è stato un errore